NOI SIAMO
QUELLI CHE...

Pensano che le informazioni sullo stato di salute delle persone e delle comunità, sulle malattie e gli infortuni, sulle cause di entrambi...costituiscano una premessa indispensabile per fare prevenzione;
Offrono alle istituzioni, ai corpi intermedi della società...valutazioni, proposte, azioni di informazione e formazione con l'intento di partecipare...;
Non hanno conflitti di interesse...per cui sono liberi di dire ciò che pensano
Comunicano in modo trasparente...
Non hanno tra gli obiettivi prioritari la difesa di categorie o di singole figure professionali...
Cercano un continuo confronto con le altre Società scientifiche che operano nel mondo della prevenzione...
Non hanno mai smesso di credere nella necessità di un sistema pubblico di prevenzione diffuso in tutto il paese, in grado di garantire il diritto alla salute e di contrastare le diseguaglianze.
Pensano che la solidarietà e la partecipazione siano ancora valori indispensabili.
Precedente
Successivo

La copertura vaccinale

Condividi con:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Tempo di lettura: < 1 minuto

Tempo di lettura: < 1 minuto

I dati dell’ultimo rapporto OMS sulla copertura vaccinale nel mondo e nelle varie macro regioni

L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) raccomanda che tutte le Nazioni immunizzino i bambini contro Difterite, Tetano, Pertosse, Poliomielite, Morbillo ed Epatite B. La vaccinazione contro la Tubercolosi è raccomandata alla nascita in quelle Nazioni con un’alta prevalenza della malattia. La vaccinazione contro la Febbre Gialla e raccomandata dove esistono rischi di epidemia di questa malattia. I calendari vaccinali (che identificano le età a cui devono essere somministrate le varie dosi di vaccino) variano da Nazione a Nazione e dipendono prevalentemente dall’epidemiologia delle malattie prevenibili con i vaccini, dalla possibilità di finanziare quel tipo di vaccinazione e dalla semplicità ed adattabilità del calendario alla situazione locale. La copertura vaccinale è la principale misura per valutare i risultati delle attività di vaccinazione e fare confronti fra le varie Nazioni. Il valore della copertura vaccinale e calcolato dal rapporto: soggetti vaccinati con un determinato vaccino / soggetti da vaccinare (secondo il calendario della Nazione considerata). In estrema sintesi la copertura vaccinale esprime in valore percentualequanti soggetti fra quelli da vaccinare sono stati di fatto vaccinati.

ULTIMI ARTICOLI

RIMANI AGGIORNATO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *