NOI SIAMO
QUELLI CHE...

Pensano che le informazioni sullo stato di salute delle persone e delle comunità, sulle malattie e gli infortuni, sulle cause di entrambi...costituiscano una premessa indispensabile per fare prevenzione;
Offrono alle istituzioni, ai corpi intermedi della società...valutazioni, proposte, azioni di informazione e formazione con l'intento di partecipare...;
Non hanno conflitti di interesse...per cui sono liberi di dire ciò che pensano
Comunicano in modo trasparente...
Non hanno tra gli obiettivi prioritari la difesa di categorie o di singole figure professionali...
Cercano un continuo confronto con le altre Società scientifiche che operano nel mondo della prevenzione...
Non hanno mai smesso di credere nella necessità di un sistema pubblico di prevenzione diffuso in tutto il paese, in grado di garantire il diritto alla salute e di contrastare le diseguaglianze.
Pensano che la solidarietà e la partecipazione siano ancora valori indispensabili.
Precedente
Successivo

Seminario differenze di genere ed invecchiamento – Bari 26 novembre 2018

Condividi con:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

 

  Leggi il materiale

 

Aggiornamento 12/12/2018

 

 

 

 

 

 

 

 

Che genere di prevenzione!

 

 

La fragilità nel lavoro tra differenze di genere ed Invecchiamento

 

Bari, 26 novembre 2018

Programma

MODERATORI: M. MUSTIF. LONGO

 

9,30 – 9,50     R. ATTIMONELLI: “Gli infortuni e le malattie professionali per genere ed età”.

 

9,50 – 10,10   A. MORETTI: “La medicina di genere: elemento di equità e sostenibilità del servizio sanitario”.

 

10,10 – 10,30   G. BAGGIO: “Fattori di rischio emergenti e tradizionali per le malattie cardiovascolari”.

 

10,30 – 11,50    B. MORETTI: “Differenze di genere nella patogenesi e nell’outcome del low-back pain”.

 

10,50 – 11,20    COFFEE BREAK

 

11,20 – 11,40    L. PUNZI: “Malattie reumatiche, disabilità e differenze di genere”.

 

11,40 – 12,00    D. LAGRAVINESE: “Gli screening e le malattie croniche degenerative”.

 

12,00 – 12,40    S. SALERNO: “Promuovere la salute al lavoro considerando le differenze di genere, di età e Paese”.

 

12,40 – 13,00   DISCUSSIONE

 

13,00 – 14,00   PAUSA PRANZO

 

MODERATORE: G. DI LEONE

 

14,00 – 14,20    G. COSTA: “Stress e turni di lavoro in relazione a differenze di genere e invecchiamento”.

 

14,20 – 14,40    S. CANTONI: “Differenze di genere, invecchiamento e lavoro: una visione di insieme dalla prospettiva della Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione (CIIP)”.

 

14,40 – 15,00    O. MENONI: “L’invecchiamento attivo in sanità: strumenti per la gestione del rischio”.

 

15,00 – 15,20    T. VAI: “La valutazione dei rischi negli ambienti di lavoro in funzione dell’età dei lavoratori”.

 

15,20 – 15,40   D. TALINI: “La sorveglianza sanitaria del lavoratore che invecchia”.

 

 

15,40 – 16,20    DISCUSSIONE

 

16,20 – 17,00    VERIFICA DI APPRENDIMENTO

 

17,30                CHIUSURA LAVORI

 

ULTIMI ARTICOLI

RIMANI AGGIORNATO