NOI SIAMO
QUELLI CHE...

Pensano che le informazioni sullo stato di salute delle persone e delle comunità, sulle malattie e gli infortuni, sulle cause di entrambi...costituiscano una premessa indispensabile per fare prevenzione;
Offrono alle istituzioni, ai corpi intermedi della società...valutazioni, proposte, azioni di informazione e formazione con l'intento di partecipare...;
Non hanno conflitti di interesse...per cui sono liberi di dire ciò che pensano
Comunicano in modo trasparente...
Non hanno tra gli obiettivi prioritari la difesa di categorie o di singole figure professionali...
Cercano un continuo confronto con le altre Società scientifiche che operano nel mondo della prevenzione...
Non hanno mai smesso di credere nella necessità di un sistema pubblico di prevenzione diffuso in tutto il paese, in grado di garantire il diritto alla salute e di contrastare le diseguaglianze.
Pensano che la solidarietà e la partecipazione siano ancora valori indispensabili.
Precedente
Successivo

ILO 2014 salute e sicurezza prodotti chimici

Tempo di lettura: < 1 minuto Il Rapporto 2014 dell’ILO mostra che mentre le sostanze chimiche possono essere utili devono essere adottate le misure necessarie per prevenire e controllare i rischi potenziali per i lavoratori, i luoghi di lavoro, le comunità e l’ambiente. www.ilo.org

Leggi Tutto »

Europa affrontare i rischi psicosociali e lo stress lavoro correlato

Tempo di lettura: < 1 minuto L’Europa lancia la campagna pan – europea su stress lavoro correlato e rischi psicosociali. Questa campagna, coordinata dall’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU – OSHA ) è la più grande del suo genere nel mondo e offre delle linee guida importanti per il cambiamento e il miglioramento della sicurezza e…

Leggi Tutto »

Materiali su Infortuni e Attrezzature

Tempo di lettura: < 1 minuto Pubblichiamo due importanti contributi: Sulle potenzialità di Infor-MO per lo studio delle cause degli infortuni gravi e mortali ( Celestino Piz) e il 7 rapporto 2013 sulla direttiva macchine e sorveglianza di mercato.

Leggi Tutto »

Europa sveglia!

Tempo di lettura: < 1 minuto Pubblichiamo l’editoriale intervista di Laurent Vogel gentilmente concessa dalla rivista 2087, un documento del ricercatore oltre al rapporto europeo sulle diseguaglianze.

Leggi Tutto »

Commento Snop alla Piattaforma unitaria CGIL-CISL-UIL

Tempo di lettura: < 1 minuto La SNOP trova molto interessante la “Piattaforma unitaria di CGIL-CISL-UIL” (che sancisce una nuova attenzione delle Organizzazioni sindacali sui temi della sicurezza nei luoghi di lavoro), ritenendola anche un buon punto di partenza per un proficuo confronto. Per continuare a leggere scarica gli allegati.

Leggi Tutto »

Concerti e manifestazioni live: una esperienza della ASL di Milano + Seminario 21 ottobre

Tempo di lettura: < 1 minuto In questi ultimi tempi, alcuni incidenti mortali nell’allestimento e smontaggio di palchi per concerti di “famosi” ha fatto emergere un problema serio che da tempo alcuni servizi si erano posti. A volte i morti in queste fasi di lavoro erano frequentemente “ragazzi del posto” reclutati come manovalanza temporanea, con tempi di lavoro ristretti, in orari…

Leggi Tutto »

Pesticidi nelle acque: un problema ancora aperto

Tempo di lettura: < 1 minuto Il rapporto è stato predisposto dall’ISPRA Settore Sostanze Pericolose, del Servizio Rischio Tecnologico, del Dipartimento Nucleare Rischio Tecnologico e Industriale sulla base delle informazioni trasmesse da Regioni e Province autonome, che attraverso le ARPA effettuano le indagini sul territorio e le analisi di laboratorio. Sono circa 350 le sostanze attualmente utilizzate in agricoltura e nel 2010…

Leggi Tutto »

Performance ambientali – Italia 2013

Tempo di lettura: < 1 minuto L’OECD ha prodotto una breve ed interessante sintesi del rapporto sulle performance ambientali dello Stato Italiano per il 2013, di seguito pubblicata. Negli ultimi 20 anni (1990-2010) sul versante dellatutela ambientale sono stati riscontrati alcuni miglioramenti : sono diminuite le emissioni di inquinanti in atmosfera ed il trattamento dei rifiuti èstato indirizzato opportunamente verso il…

Leggi Tutto »

Rapporto ISS 2013 Alcool correlato

Tempo di lettura: < 1 minuto L’alcol è responsabile del 9% della spesa sanitaria nei Paesi europei, uno dei maggiori fattori di rischio per la salute dell’uomo, e una delle principali cause di mortalità e morbilità. I danni che ne derivano producono effetti non solo sul bevitore ma anche sulle famiglie e sul contesto sociale allargato, a causa di comportamenti violenti,…

Leggi Tutto »