NOI SIAMO
QUELLI CHE...

Pensano che le informazioni sullo stato di salute delle persone e delle comunità, sulle malattie e gli infortuni, sulle cause di entrambi...costituiscano una premessa indispensabile per fare prevenzione;
Offrono alle istituzioni, ai corpi intermedi della società...valutazioni, proposte, azioni di informazione e formazione con l'intento di partecipare...;
Non hanno conflitti di interesse...per cui sono liberi di dire ciò che pensano
Comunicano in modo trasparente...
Non hanno tra gli obiettivi prioritari la difesa di categorie o di singole figure professionali...
Cercano un continuo confronto con le altre Società scientifiche che operano nel mondo della prevenzione...
Non hanno mai smesso di credere nella necessità di un sistema pubblico di prevenzione diffuso in tutto il paese, in grado di garantire il diritto alla salute e di contrastare le diseguaglianze.
Pensano che la solidarietà e la partecipazione siano ancora valori indispensabili.
Precedente
Successivo

Castelletto di Cuggiono 5 ottobre 2013 ruspa di cantiere usata come gioco: 10 bambini feriti, 2 gravi, ad uno di questi amputata una gamba

Tempo di lettura: < 1 minuto Ho aspettato 10 giorni per scrivere queste poche righe e mai come in queste ore ho sentito la voglia di scrivere per un quotidiano, la vecchiezza di non twittare…ma anche l’angoscia che nel 2013 un imprenditore riesca a pensare e fare, tra l’indifferenza generale, una cosa così assurda…scarica l’allegato per continuare a leggere.

Leggi Tutto »

Concerti e manifestazioni live: una esperienza della ASL di Milano + Seminario 21 ottobre

Tempo di lettura: < 1 minuto In questi ultimi tempi, alcuni incidenti mortali nell’allestimento e smontaggio di palchi per concerti di “famosi” ha fatto emergere un problema serio che da tempo alcuni servizi si erano posti. A volte i morti in queste fasi di lavoro erano frequentemente “ragazzi del posto” reclutati come manovalanza temporanea, con tempi di lavoro ristretti, in orari…

Leggi Tutto »

Libri da leggere per capire il lavoro oggi

Tempo di lettura: < 1 minuto Cari amici di rete, su segnalazione dell’attento Giulioandrea Tozzi pubblichiamo le recensioni di due libri che rappresentano il lavoro dell’oggi. Yvan Sagnet, “Ama il tuo sogno. Vita e rivolta nella terra dell’oro rosso”, Fandango Libri 2012 (10 euro). Grazia Moffa, “La resistibile ascesa del lavoro flessibile: incidenti e morti sul lavoro”, Edisse Editore 2012 (14…

Leggi Tutto »

Genova: una tragedia che si poteva prevenire?

Tempo di lettura: < 1 minuto Come SNOP la questione porti è stata vista da molti anni, agli inizi degli anni ’80 avevamo fatto nascere un coordinamento tra gli operatori dei servizi (Trieste, Genova, Livorno…) sui temi dell’amianto, della cantieristica navale, del lavoro di carico e scarico…. Ma la tragedia di Genova supera qualsiasi previsione. Leggendo le dichiarazioni sui media si…

Leggi Tutto »

Milano 15 novembre : Un interessante Seminario sulla promozione della salute nelle comunità (scuole, luoghi di lavoro, città)

Tempo di lettura: < 1 minuto L’Europa sta cambiando velocemente. Rapidamente stanno cambiando anche le sfide e le opportunità per la promozione della salute e la prevenzione delle malattie per i 900 milioni di persone che vivono oggi nei 53 paesi della Regione europea dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). La riduzione della natalità, l’invecchiamento della popolazione, il fenomeno della globalizzazione e…

Leggi Tutto »

Introduzione salute e ambiente

Tempo di lettura: 6 minuti 1 Inquinamento, ambiente e salute. Questo tema “eterno” ha avuto negli ultimi anni una grande rilevanza ed interesse nelle istituzioni e nei media, ma soprattutto tra i cittadini. Purtroppo questi temi sono emersi sempre al negativo da grandi scandali (inquinamento dell’aria, acqua, alimenti, suolo e rifiuti tossici) o problemi che sembrano irrisolvibili (la questione ILVA…

Leggi Tutto »

Il caso dell’Ilva di Taranto

Tempo di lettura: 2 minuti Tutti conosceranno il caso dell’Ilva di Taranto. La più grande acciaieria d’Europa fondata nel 1961 appartenente al Gruppo Riva, controllata dall’omonima famiglia dal 1995 e da tempo al centro di un dibattito per il forte impatto ambientale. Nel gennaio 2012 il fondatore del gruppo Emilio riva, il figlio Nicola, Luigi Capogrosso direttore dello stabilimento, Ivan…

Leggi Tutto »