NOI SIAMO
QUELLI CHE...

Pensano che le informazioni sullo stato di salute delle persone e delle comunità, sulle malattie e gli infortuni, sulle cause di entrambi...costituiscano una premessa indispensabile per fare prevenzione;
Offrono alle istituzioni, ai corpi intermedi della società...valutazioni, proposte, azioni di informazione e formazione con l'intento di partecipare...;
Non hanno conflitti di interesse...per cui sono liberi di dire ciò che pensano
Comunicano in modo trasparente...
Non hanno tra gli obiettivi prioritari la difesa di categorie o di singole figure professionali...
Cercano un continuo confronto con le altre Società scientifiche che operano nel mondo della prevenzione...
Non hanno mai smesso di credere nella necessità di un sistema pubblico di prevenzione diffuso in tutto il paese, in grado di garantire il diritto alla salute e di contrastare le diseguaglianze.
Pensano che la solidarietà e la partecipazione siano ancora valori indispensabili.
Precedente
Successivo

Ordine dei Giornalisti e SNOP: i materiali del seminario del 22 aprile 2017

Condividi con:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti


Seminario di Formazione

“Globalizzazione e Salute: filo diretto tra prevenzione e comunicazione”

Fondazione Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna

in collaborazione con SNOP (Società nazionale operatori della prevenzione).

Sabato 22 aprile 2017

Presso la Sala Convegni del Centro Servizi Ausl della Romagna
Viale 1° maggio, 58 – Edificio B – CESENA (FC)
(vicino all’uscita autostradale di Cesena Nord A14)

9,00-9,30:            Registrazione dei partecipanti

9,30-9,45:            Introduzione di Michelangelo Bucci (Consigliere nazionale Ordine dei Giornalisti):
“Dalla Carta di Perugia al Testo unico dei doveri del giornalista”;

9,45-10,15:          “Zanzare, vettori di malattie globali: dalla Chikungunya al virus Zika”, Claudio Venturelli (Entomologo presso il Dipartimento di sanità pubblica dell’Ausl della Romagna – Uoisp Cesena, membro del Progetto europeo Life-Conops);

10,15-11,00:       “Clima e salute”, Miriam Levi (medico specializzato in igiene, Cerimp Ausl di Firenze, Progetto europeo Heat-Shield);

11,00-12,00:       “Vaccini tra informazione e disinformazione”, Pier Luigi Lo Palco (Professore Ordinario  di Igiene, Dipartimento di Ricerca Traslazione e Nuove Tecnologie in Medicina e Chirurgia Università di Pisa );

12,00-12,45:       “Ambiente urbano e salute”, Luigi Salizzato (Direttore U.O. Igiene e Sanità Pubblica Ausl Romagna);

12,45-13,30:       “Dal disagio economico al disagio sociale e di salute”, Roberto Calisti (Asur Marche, responsabile del Centro Operativo Regionale Registri per la rilevazione e l’analisi dei tumori naso-sinusali e dei tumori a bassa frazione eziologica occupazionale).

I tempi di ogni intervento sono comprensivi di un momento di confronto sul tema trattato, con una piccola rassegna stampa fatta di esempi di buona o cattiva informazione sull’argomento.

Numero partecipanti massimo: 100

EVENTO GRATUITO

Obiettivi: Scopo del corso è quello di consentire ai giornalisti di affrontare i temi sanitari maggiormente dibattuti sui mass media (ad esempio: campagne vaccinali, diffusione delle malattie per mezzo di insetti, “ondate di calore”, bonifica dell’amianto) in un confronto diretto con il mondo della sanità pubblica, creando opportunità di miglioramento delle competenze e favorendone la diffusione con linguaggi mediatici.

Le competenze da acquisire: una migliore comprensione dei temi sanitari di maggior attualità, al fine di veicolare informazioni chiare e allo stesso tempo precise.

Se lo desideri, sostienici con una donazione

ULTIMI ARTICOLI

RIMANI AGGIORNATO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.